Nola, il villaggio preistorico nel fango

Villaggio preistorico di Nola durante lo scavo

Era già chiuso al pubblico da oltre un anno il villaggio preistorico di Nola, crollato poche ore fa sotto la spinta dell’acqua e del fango.

La falda acquifera che scorre sotto il sito archeologico aveva sommerso già tempo fa le capanne dell’età del bronzo,  ora scomparse sotto la parete dello scavo che non ha retto alla spinta dell’acqua e ha ceduto nell’indifferenza generale.

Al momento è impossibile capire quali siano i danni subiti dai fragili resti ma si teme il peggio. E’ iniziato il consueto rimpallo delle responsabilità con il lamento a proposito della mancanza di fondi.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...