La Spezia, questa di Marinella è la storia vera

E’ successo in agosto: una lettera della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria ha bloccato, almeno per il momento, il Progetto Marinella, dal nome rassicurante ma che fa intravedere un futuro color cemento per i Comuni di Sarzana e Ameglia (La Spezia) alla foce del fiume Magra.

Luni romana, ricostruzione di Francesco Corni

Proprio dove dovrebbe sorgere il nuovo porto di Fiumaretta potrebbero esserci i resti dell’antico porto di Luni e, come ha ribadito il Soprintendente Filippo Maria Gambari, prima di iniziare i lavori si devono effettuare tutte le indagini archeologiche necessarie. Poichè ci sono in ballo gli interessi di molti, il disastro archeologico è sempre dietro l’angolo. Nei mesi scorsi le associazioni ambientaliste contrarie al progetto sono state accusate di fare del terrorismo  mentre il Soprintendente Gambari, ignorato fino ad oggi,  aveva già dichiarato nel ’98, nel 2001 e nel 2003 che i lavori potrebbero avere un forte impatto sul patrimonio archeologico. In fin dei conti, Gambari chiede di poter fare onestamente il proprio mestiere, cioè di effettuare, prima dell’inizio dei lavori, carotaggi, prospezioni e sondaggi archeologici. Ma sul sito del Progetto Marinella, caratterizzato dalle figure di una leggiadra farfallina, di romanticissimi aironi in volo e di una tenera coppia mucca-vitellino, di archeologia non c’è traccia, si dice solo che il territorio oggetto dei lavori “è localizzato al centro di un’area interessante, non solo dal punto di vista balneare, ma anche naturalistico“. Più che una mucca, quella è una bufala.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...