8 marzo, le statue in versione Hello Kitty

Mamma mia che tristezza. Le mimose, le uscite serali con le amiche con menù carissimi a tema, magari con un fiorellino disegnato sulla guancia, a tutto questo ci eravamo abituate e poi ci si può sempre distinguere e starsene a casa a fare la calza o a leggere un libro con grande dignità. Ma se illuminano di rosa anche le statue femminili di Roma tocca chiudersi in casa e aspettare che passi questa giornata.

Per la festa del papà che cosa si inventeranno? Tutte azzurre le statue maschili? Che ne dite se per il 21 marzo, primo giorno di primavera, facciamo i monumenti verde pisello?

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a 8 marzo, le statue in versione Hello Kitty

  1. paolam ha detto:

    Ah grazie Archeologia, mi ero astenuta dall’osservarlo per non essere tacciata i antialemmannità preconcetta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...