Colosseo, diritti e doveri

Strano Paese, il nostro. Il caso del Colosseo e del restauro affidato a Della Valle mette in rilievo l’incapacità tutta italica di analizzare con serietà i problemi, prendere delle decisioni  rispettando le leggi, dibattere senza condizionamenti ideologici.

Non c’è nessuno che sia contrario in senso assoluto ad affidare ad un privato, purchè sotto severi controlli, il restauro del monumento. Ma se qualcuno si azzarda a far notare che nell’accordo con Della Valle qualcosa di storto c’è, ecco che viene accusato di essere il solito Azzeccagarbugli e criticone, e ovviamente sarà ritenuto responsabile di ogni altro crollo si verifichi nei prossimi mesi.

Il diritto di parola, e non stiamo parlando solo dell’Antitrust, non è riconosciuto. Così adesso chi avrebbe dovuto in questi decenni occuparsi per dovere, facendo semplicemente il proprio lavoro, del Colosseo, può alzare le mani e assolversi, dicendo : “Io la soluzione l’avevo trovata, adesso se crolla sono…affari vostri”.

Un bel modo, tutto italiano, di rovesciare la realtà.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...