Roma, l’archeologia de noantri

A Natale a Roma ogni sogno può diventare realtà.

In nome della didattica, così come viene intesa di questi tempi, può perfino capitare di incontrare Cicerone al Colosseo, mentre si intrattiene con i turisti declamando i propri versi – tratti dalle Tusculanae Disputationes – dedicati ai gladiatori. Questa idea originale è una delle proposte del Natale 2011 della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma.  Fino ai primi di gennaio un attore in costume interpreterà – in italiano e in inglese – il ruolo del celebre oratore accompagnando i visitatori attraverso un percorso speciale all’interno dell’anfiteatro flavio. Peccato che Cicerone sia morto più di un secolo prima che il Colosseo vedesse il primo gladiatore battersi sull’arena.

Particolare certamente noto ai responsabili della Soprintendenza, ma che forse credono che ai visitatori, italiani e stranieri, possano dare a bere qualunque cosa, purchè sia pittoresco.

Suggerimento per il sottofondo musicale:” È mejo er vino de li Castelli che questa zozza società…..”

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...