Archeologia e previsioni del tempo

Alla fine di ottobre del 2010 è nato questo blog; qualche settimana dopo crollava un muro presso la cosiddetta Domus dei Gladiatori di Pompei e iniziava una serie infinita di giustificazioni, promesse, buoni propositi, nuovi progetti per la salvaguardia del sito archeologico più noto al mondo. Di cosa parliamo oggi? Di un nuovo crollo a Pompei, anche questo causato dalle forti piogge e in seguito al quale si continua a dire che per fortuna “i danni sono contenuti”;

La zona del Colosseo allagata dalla pioggia

parliamo del Colosseo allagato da un temporale – segno evidente di una pessima manutenzione del monumento – e di un ministro, Galan, che si trova a dover minacciare le dimissioni a causa della politica territoriale del Presidente della Regione Lazio Renata Polverini che, oltre a disseminare discariche su ogni area archeologica disponibile nel Lazio, spaccia per Piano Casa un progetto di lottizzazione del territorio che comprende 60 richieste di infrastrutture portuali su 362 chilometri di coste, piste da sci e interventi in diverse aree montane vincolate, possibilità di deroghe ai vincoli dell’Agro romano per edificare stadi e palazzi annessi, progetti per alberghi e strutture turistico-ricettive, niente insomma che risolva i problemi di chi ha bisogno di un tetto sopra la testa, ma piuttosto un favore a chi ha il desiderio di una jacuzzi vista mare.

Renata Polverini e il Ministro Galan

Oltre a chiedermi come mai Galan non sia riuscito a far sentire fino ad oggi il peso del proprio ruolo, visto che la legge – attiva dal prossimo 26 ottobre – è stata pubblicata sul bollettino ufficiale il 27 agosto, mi domando cosa accadrà nei prossimi dodici mesi, e cosa il Ministro riuscirà a fare di concreto per il patrimonio che gli è stato affidato. Almeno per il momento, le previsioni danno tempesta.

Aggiornamento: il piano casa è stato bloccato, quindi al momento il braccio di ferro Galan – Polverini vede Galan vincitore. E’ di pochi minuti fa la notizia di altri crolli a Pompei, due muri moderni, per fortuna senza conseguenze sui visitatori. Ma non sulla credibilità del Ministro.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...