San Cesareo, una occasione da non perdere

I lavori per la costruzione di palazzine in via Monte di Casa  a San Cesareo (RM) hanno portato al ritrovamento di una villa repubblicana ricchissima, accanto a quella appartenuta  all’imperatore Massenzio.

San Cesareo, ninfeo della villa

Nonostante la scoperta sensazionale i lavori non si fermano, anzi il nuovo piano edilizio prevede che si costruisca su  un’area ancora più ampia di quanto previsto inizialmente, ben 34.556 metri quadri. Intanto le strutture antiche, parzialmente interrate, sono lasciate al degrado e alle intemperie.

Villa di San Cesareo, scavo del colonnato

Il comitato di cittadini di San Cesareo “Salviamo la Villa di Massenzio” unisce il suo appello a quello del Sindaco Panzironi, che ha chiesto un milione e 790mila euro al ministero dei Beni culturali per il progetto di un sito archeologico compatibile con le costruzioni private.

Villa di San Cesareo, mosaico policromo

Sarebbe un segnale importante, oltre che la buona occasione per investire in quella parte della Provincia di Roma che  nonostante le sue mille risorse rischia di richiamare soltanto gli affezionati frequentatori degli outlet.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...