Carbonia, botte piena e moglie ubriaca

E’ facile dire che si punta sul turismo culturale, che si vuole promuovere la conoscenza della storia e valorizzare il territorio.

Carbonia, Monte Sirai

La Regione Sardegna e il Comune di Carbonia non hanno i fondi necessari per rinnovare il contratto alla cooperativa che gestisce le aree archeologiche e i musei della zona. Oltre al fatto che questo servizio è indispensabile per il godimento dei beni archeologici, ci sono persone rimaste in mezzo ad una strada. E non si può pretendere che i turisti paganti affollino alberghi e ristoranti per visitare il nulla assoluto. Forse ci cascano una volta, ma poi non più.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...