Vibo Valentia, è un problema di comunicazione

In Calabria c’è un grave problema di comunicazione: i cittadini  di Vibo Valentia sono affranti per lo stato di decadimento in cui versano la città moderna e i resti dell’antica Hipponion, mentre  la Regione si batte per il riconoscimento da parte dell’Unesco del patrimonio etnoantropologico immateriale calabrese. Video e foto recenti mostrano della colonia greca di Hipponion mosaici sgretolati, mura antiche ferite dalle scritte incise da stupidi passanti, invase dalle erbacce, pericolanti.

 

Mura di Hipponion

Eppure la Regione Calabria ha partecipato nel mese di settembre alla Giornate Europee del Patrimonio organizzando per soli due giorni ben 9 mostre, la presentazione di due volumi, un evento e una conversazione su Caravaggio, il tutto allo scopo di “allargare l’orizzonte sul patrimonio culturale, riscoprire le nostre radici e migliorare anche la qualità della nostra vita”.  Non saranno beni immateriali, ma non si poteva impiegare anche solo un po’ di tutto questo entusiasmo per ripulire gli scavi?

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...