Domus Aurea, niente fretta

In seguito ad un sopralluogo disposto per verificare lo stato della Domus Aurea dopo le forti piogge di questi giorni, il sottosegretario Francesco Giro ha deciso che è arrivato il momento di limitare i danni causati dall’umidità che si infiltra nelle stanze della residenza di Nerone sulle quali incombono i giardini del Colle Oppio.

Domus Aurea, crollo del 30 marzo 2009

L’area archeologica è chiusa al pubblico da tempo e lo scorso 30 marzo proprio a causa di uno smottamento del terreno è crollata una parte delle mura che si elevano sopra l’ingresso e la biglietteria. L’idea di Giro è quella di impermeabilizzare la Domus con la bentonite per stabilizzare il microclima interno  e proteggere così gli affreschi. Ma Giro ha in mente anche un altro progetto: «disseppellire il piano alto della Domus completamente sconosciuto, ciò che consentirà di scoprire nuovi tesori». Ecco, visto come vanno le cose, visto che ci sono sempre meno soldi per la conservazione di quanto è già stato messo in luce, forse è il caso di procedere con calma, perchè la parola “tesori” può far venire l’acquolina in bocca, ma ogni nuovo scavo richiede un’assunzione di responsabilità: se non si è in grado di garantire  la perfetta manuntenzione di ciò che verrà trovato meglio aspettare tempi migliori, Nerone non se la prenderà.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Domus Aurea, niente fretta

  1. Pingback: Domus Aurea, come non detto | Archeologia in rovina Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...