Salviamo Siracusa dal cemento

Ne hanno parlato i giornali, adesso anche il tg 3.

A Siracusa si prepara, contando sull’indifferenza generale, il massacro della zona del porto, con la scusa di offrire nuove opportunità di guadagno ai cittadini e nuove possibilità di divertimento ai turisti che visitano la città. E’ stato approvato un piano regolatore scellerato che prevede colate di cemento, orrende villette, centri commerciali e villaggi turistici in una città che è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco e in un tratto di costa, tra Massa Oliveri e Pillirina, che include numerose tombe sicule e greche, è a ridosso delle antiche mura Dionigiane ed è vicinissima alla Riserva Marina del Plemmirio. Un classico esempio di politica miope che porterà alla rovina della città. Nessun turista vorrà più metterci piede quando Siracusa sarà ridotta ad una Miami di serie C.

Enzo Maiorca è il portavoce della protesta. E’ possibile firmare la petizione collegandosi a questo sito: www.sos-siracusa.org , vi invito a firmare, vi terrò aggiornati.

Informazioni su Archeologia in rovina

Ieri facevo l'archeologa, oggi faccio un altro mestiere e sono mamma di un bambino che voglio educare al rispetto della natura e all'amore per la storia. Vedo l'Italia diventandare sempre più brutta, sciatta, volgare. Prima uscivo di casa e andavo su tutte le furie, ma la cosa finiva lì. Adesso ho deciso di farmi sentire.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salviamo Siracusa dal cemento

  1. Lidia Oizzo ha detto:

    Secondo la dizione “Archeologia in rovina” la città dovrebbe essere attenzionata non solo in relazione ad eventi importanti, ma anche per le piccole cose di ogni giorno, che non importano a nessuno, perchè nessuno vede, sente, ascolta e magari se ha visto dormiva…
    In relazione a quanto sopra desidero fare notare che in Via Minerva si assiste ogni giorno a diverse partite di calcio giocate dai ragazzini del quartiere e non, che hanno come “porte” gli intercolumni della cattedrale.
    Possibile che il prete, i vigili, il sindaco, gli assessori, i consiglieri, la gente comune non vedano nulla e non si rendano conto di quale danno decine di pallonate possano apportare alle millenarie colonne?
    Pregherei qualcuno che ha a cuore il patrimonio archeologico e culturale di Siracusa di andare a rendersi conto della situazione e magari fare un giro di mail per sensibilizzare del problema l’opinione pubblica.
    Ovviamente, se dovessi dire di altri scempi ci vorrebbe un libro. Però si potrebbe cominciare da qui, magari dicendo ai ragazzini stessi che quel “patrimonio” va salvaguardato perchè è la carta vincente per il loro futuro, mentre per vigili ed affini, sindaco ed affini, opinione pubblica ecc… basterebbe il vostro interessamento con un bel giro di mail.
    Cordiali saluti

    Lidia Pizzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...